cem_w.jpg
cervofestival.jpg
  • Edizione Corrente
  • Il Festival
  • Le Accademie
  • Chi sostiene il Festival
  • Chi collabora con noi
  • I Festival gemellati
  • Sándor Végh
    (Koloszvár, Ungheria 17/5/1912 - Salisburgo, 7/1/1997)
    Sándor Végh fu uno dei maggiori violinisti del XX secolo. Iniziò a studiare pianoforte e nel 1924 intraprese gli studi di violino al Conservatorio di Budapest con Jenö Hubay e di composizione con Zoltán Kodály. Esordì nel 1927 con un lavoro di Richard Strauss sotto la sua direzione.

    Sàndor Végh
    Si diplomò nel 1930, con importanti premi alle spalle. Fece parte del Trio Ungherese con Ilonka Krauss e Laszlo Vencze.

    Nel 1934 fondò il Quartetto d`archi ungherese e con esso partecipò nel 1936 alla prima esecuzione del Quartetto per archi n. 5 di Béla Bartók.

    Nel 1940 fondò il Végh String Quartet e divenne professore dell`Accademia musicale Liszt di Budapest. Lasciò l`Ungheria con il suo quartetto nel 1946. L`ensemble diede concerti fino alla metà degli anni `70; Végh nel frattempo si esibiva anche come solista. Insegnò ai corsi di perfezionamento di Zermatt esibendosi annualmente al Casals Prades Festival (1953-69). Insegnò inoltre presso i conservatori di Basilea, Friburgo in Breisgau, Düsseldorf e al Mozarteum di Salisburgo.

    Fondò il Festival di Musica da Camera di Cervo nel 1962 e la Sándor Végh Chamber Orchestra. Diresse la Marlboro Festival Orchestra e la Camerata Academica del Mozarteum, con la quale incise i divertimenti e le serenate di Mozart (Grand Prix du Disque). Fu insignito del Cavalierato della Legion d`Onore, del Dottorato honoris causa presso le università di Warwick ed Exeter, dell`onorificenza di Comandante dell`Impero Britannico (CBE) e della Medaglia d`oro di Salisburgo. Si spense dopo una breve malattia nell`ospedale di Freilassing, al di là del confine con Salisburgo.

    `Lei ci propone una cosa più grande di noi` rispose nel 1963 l`allora Sindaco Maria Raimondo al Maestro Sándor Végh che le manifestò l`intenzione di realizzare a Cervo un Festival di Musica da Camera.
    Il grande violinista, che era stato affascinato dal nostro borgo medioevale, fece una proposta che gli amministratori di allora ebbero il coraggio di raccogliere, ed è nata una delle manifestazioni più prestigiose della Liguria in campo artistico-musicale. Come cervesi non saremo mai abbastanza grati al Maestro Végh, anche per questo, mi è parso giusto in occasione della quarantatreesima edizione, ricordarlo proponendo ai nostri ospiti una sua breve biografia.

    Assessore
    (dott. Giuseppe Raimondo)
    Proseguendo la navigazione acconsenti all\'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
    Per maggiori info: http://www.cervo.com/public/privacy.pdf